quando telethon diventa TELEMORT

logo

Quanto Telethon diventa Telemort
Dietro la facciata di un buonismo televisivo benevolmente ipocrita e un po’ cialtrone, recitato da una mediocre parata di “stelle” del mondo dello spettacolo arruolate all’uopo, quale tipo di ricerche e quali risultati concreti sono stati ottenuti fino ad oggi, con le generosissime offerte di centinaia di migliaia di telespettatori?
Se la solidarietà è un atto da apprezzare indiscutibilmente, così come l’aiuto alla ricerca che di aiuti ha tanto bisogno, è possibile che tutto sia così bello, solare e senza incrinature? Ebbene no. Ci sono delle voci fuori dal coro che hanno voluto vedere se dietro i lustrini, gli sponsor e la bontà sia tutto da apprezzare a scatola chiusa.
Pensiamo per esempio ai ricercatori precari che hanno interrotto la maratona di Telethon 2004 trasmessa da Rai Uno, chiedendo per la ricerca più investimenti pubblici e meno elemosina, ricordando che mentre Telethon chiede ai cittadini di fare beneficenza per la ricerca scientifica, il governo Berlusconi taglia i finanziamenti alla ricerca e blocca l’assunzione di nuovi ricercatori.
D’altronde per i precari, le elemosine di Telethon sono “meritorie”, anche se sono definite solo il secchiello con cui si intende svuotare un oceano.
C’è chi affronta la questione Telethon ancora più di petto, denunciando come del denaro raccolto con la maratona televisiva nulla va ai malati, tutto infatti va a centri e ricercatori che con le offerte raccolte cercano di trovare nuove “molecole” e quindi farmaci che vengono poi prodotti dalle case farmaceutiche e venduti a caro prezzo ai malati…
Inoltre, Telethon sovvenziona moltissime ricerche, per le quali vengono spesi ogni anno parecchi milioni di euro, che coinvolgono animali, soprattutto topi transgenici, ossia manipolati geneticamente, ai quali vengono indotti in modo del tutto artificiale i sintomi della malattia studiata. All’animale vengono indotti i sintomi della malattia in esame con metodi artificiali: si riproduce quindi un sintomo “simile” a quello sotto studio, ma le cui cause sono del tutto diverse, e che si manifesta su una specie del tutto diversa da quella d’interesse (quella umana).
Ne consegue una lunga serie di fallimenti terapeutici quando non veri e propri danni irreversibili dovuti all’uso di farmaci o vaccini sperimentati su animali… fallimenti dei quali difficilmente sentirete parlare durante una maratona Telethon.

Invece è possibile aiutare davvero i malati e al contempo salvare la vita di tanti animali, finanziando una ricerca medica realmente efficace per gli esseri umani, che utilizza metodi sperimentali diversi ed efficaci, senza ricorrere alla sperimentazione sugli animali.

Per info e fonti:

http://www.ricercasenzaanimali.org/

http://www.novivisezione.org/

http://italy.peacelink.org/animali/articles/art_3031.html 

About these ads

Informazioni su sbarellababyanimals

Ti piace ciò che scrivo? se lo trovi interessante e vuoi ricevere in tempo reale info sul mio blog, sottoscrivi a *il mondo degli animali* ! =)

Pubblicato il 13 dicembre 2006 su ° altro.. °. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 commento.

  1. Cavoli ogni volta mi viene sempre più interesse a leggere i tuoi commenti!!!!Brava brava ^^ in qualche modo mi dai pure consigli per il lavoro ehehe ;)
     
    †LaURa†

Commenta questo articolo

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.296 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: